Open Day settore Atletica Us Bormiese

Artefice di questa iniziativa Mattia Castellazzi.

Open Day settore Atletica Us Bormiese
Alta Valle, 15 Ottobre 2019 ore 11:50

Una settimana di prove.

Open Day settore Atletica Us Bormiese

Il settore Atletica dell’Us Bormiese ha proposto la scorsa settimana un “open day” riservato a quasi tutte le specialità che l’atletica possa annoverare; ovviamente la dotazione strutturale non consente alcune tipologie di gare (ad esempio, la corsa su siepi), ma nel complesso è stato possibile illustrare ai partecipanti un ampio spettro delle discipline (ben 21) di cui è composta complessivamente l’atletica. Artefice di questa iniziativa Mattia Castellazzi, prossimo alla laurea in scienze motorie e uno dei primi atleti ad affrancarsi dalla nostra provincia in un settore particolare come il lancio del peso. Mattia è cresciuto praticando diversi sport, come capita a buona parte dei bambini e dei ragazzi dell’Alta Valle. Poi il lancio del peso ha avuto il sopravvento, anche per gli ottimi risultati che sin da giovane è riuscito e riesce tuttora ad ottenere (ultimo il 3° posto agli italiani con nuovo primato personale nello scorso giugno). Ma non ha mai trascurato l’importanza di un approccio multidisciplinare nello sport, che reputa fondamentale a livello giovanile.

Commento

L’atletica, in questo senso, diventa un terreno ottimale perché comprendendo molte discipline diverse consente una diversificazione che anzitutto rende lo sport meno noioso e in secondo luogo fa acquisire ai bambini abilità motorie differenti che torneranno utili laddove decideranno poi di specializzarsi. "Siamo molto contenti di aver proposto queste giornate e la risposta è stata positiva: abbiamo avuto circa una quarantina di ragazzi ai quali in queste due giornate abbiamo fatto provare un po’ di tutto, dalla corsa al peso, dal vortex al disco, dal martello al salto in alto, dagli scatti agli ostacoli. Spesso si tende ad associare l’atletica solo ed esclusivamente alla corsa, invece è un mondo estremamente versatile all’interno del quale ogni ragazzo può divertirsi, sperimentare e magari trovare il proprio campo di azione. Abbiamo lavorato anche su percorsi e circuiti, perché oggi più che mai diventa importante far acquisire ai bambini tutte le abilità motorie di base".

Necrologie