Qualità della vita, le ragioni del tracollo di Sondrio in classifica

Il Sindaco di SOndrio, Marco Scaramellini, ha chiesto le ragioni alla redazione de Il Sole 24 Ore.

Qualità della vita, le ragioni del tracollo di Sondrio in classifica
Sondrio, 06 Gennaio 2020 ore 15:15

107° posto nella copertura della banda larga; 105° posto per numero di pediatri in rapporto alla popolazione 0-15 anni; 103° posto nell’esposizione media residua della popolazione con crediti attivi; 102° posto nell’offerta di trasporto pubblico; 102° posto per qualità delle strutture ricettive (stelle degli alberghi); 92° posto per densità dell’offerta culturale (numero di spettacoli); 82° posto nell’indice del clima. Questi alcuni degli indicatori tra i più negativi assegnati da il Sole 24 Ore a Sondrio e che ne hanno segnato il tracollo della Provincia di Sondrio nella speciale classifica stilata dal quotidiano economico, costato ben 32 posizioni.

LEGGI ANCHE: Qualità della vita 2018: Sondrio precipita in classifica

Scaramellini scrive a Il Sole 24 Ore

Una discesa che ha sollevato molti dubbi, soprattutto tra i valtellinesi, e che trovano espressione nelle parole di Marco Scaramellini, Sindaco del Capoluogo. In una lettera scritta alla redazione de Il Sole 24 Ore, Scaramellini chiede come si possa giudicare migliore la qualità della vita in una grossa città come Milano a discapito di Sondrio.

 

Milano meglio di Sondrio, difficile da credere

“La qualità della vita di Milano è, senza dubbio, decisamente più bassa di quella di Sondrio: criminalità, tensioni sociali, difficoltà di movimento, traffico, qualità dell’aria, sono aspetti che posizionano Milano sicuramente dietro Sondrio ed altre realtà più piccole – si legge nell’intervento pubblicato su il Sole 24 Ore che conclude così – Questi ultimi aspetti contano meno del numero di start up registrate nell’anno? Difficile da sostenere. Che Milano ed altre città metropolitane offrano più opportunità non c’è dubbio, ma che offrano una qualità della vita superiore mi pare lontano dalla realtà”.

Analizzati 90 indicatori

La redazione ha quindi risposto che le ragioni da imputare alla caduta in classifica di Sondrio si trovano nell’aumento degli indicatori che hanno assegnato nuovi punteggi. In questi Sondrio supera Milano per diversi ambiti ma è deficitario in altri. “Un risultato sempre discusso e discutibile perchè comunque frutto di 90 indicatori scelti dalla redazione – si legge nella risposta al Primo Cittadino sondriese – Noi cerchiamo da 30 anni, attraverso la qualità della vita, di raccontare la realtà dei territori attraverso i numeri, migliorando via via ricerca e interpretazione dei dati anche raccogliendo le critiche”

LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia