Ciaspolata in Notturna in Valgerola

Partirà da Fenile, in direzione Salmurano, attesi al via oltre350 escursionisti con racchette e bastoncini. Al termine la cena opzionale a prezzi convenzionati, con la cucina tipica e rinomata del luogo.

Ciaspolata in Notturna in Valgerola
Bassa Valle, 31 Gennaio 2020 ore 04:38

Gerola Alta e Valgerola, l’avvio di febbraio porta la prima grande ciaspolata del 2020. Sabato prossimo, ottavo giorno del mese dalla località Fenile, la Pro Fenile, in collaborazione con il Cai di Colico organizza la Ciaspolata in Notturna, 10a edizione.

Ciaspolata notturna

Ritrovo alle 15 nella frazione per le iscrizioni, la partenza alle 17, la ciaspolata verrà proposta con i due classici percorsi, il medio e il corto. Per il corto la partenza è da Pescegallo. Entrambi i tracciati prevedono un ristoro e il successivo rientro a Fenile. L’appuntamento sportivo che ha il patrocinio tra l’altro del Comune di Gerola Alta gode di tradizione. È una ciaspolata grandi numeri,ogni anno sono centinaia gli escursionisti che risalgono la Valgerola e calzano le ciaspole o inforcano gli sci con le pelli di foca per questo appuntamento. C’è chi arriva con lo slittino in spalla, o con qualche vecchio bob-giocattolo, perché la discesa si può fare a razzo, lungo l’itinerario di salita. E come è consuetudine il doponeve chiama ai ristoranti della zona, con la cena che si tiene a prezzo convenzionato al Salmurano, all’Alpin Lares, al Pineta o allo Stella Alpina.

LEGGI ANCHE: Paura per una quindicenne investita in bicicletta

Tanti partecipanti

In cabina di regia Pro loco e Cai Colico, «Come presenze – spiega Valerio – puntiamo più o meno ai numeri dell’anno scorso, nel 2019 eravamo partiti in 350 e siamo già alle 170 iscrizioni. C’è parecchio interesse, le richieste via mail alla casella profenile@gmail.com cominciano ad arrivare. Di neve ce n’è, non tantissima. Quella scesa a novembre più qualche spolverata a Natale. E davanti abbiamo ancora giorni con temperature abbastanza miti, quelli che erano i rigidi Giorni della Merla, temo si trascorreranno con un tiepido sole. Anche se la speranza di un po’ di neve fresca la coltiviamo sempre. Per quanto riguarda i ristori – ha proseguito – avremo la prima tappa a Pescegallo, con il tè caldo, il secondo ristoro al “giro di boa” al Salmurano. Poi andremo tutti a cena, con gli altri ristoranti a Gerola che saranno pronti a imbandire i tavoli, nel caso in cui i numeri e le presenze superassero le previsioni. I dislivelli, 500 metri la salita partendo da Fenile, 400 metri da Pescegallo». Verranno consegnati gadget, serve il frontalino. E, per quanto riguarda le proposte ricettive e turistiche, come ogni prima domenica del mese, nel fine settimana Gerola Alta, Sacco, aprono nel pomeriggio gratuitamente i propri musei, si trascorre la domenica nei luoghi simbolo del turismo culturale della Valgerola.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia