cultura

Quarto incontro con la Sfinge Alpina: “Chiedilo a Keinwunder”

All’appuntamento, saranno “presenti” i registi Cenini e Tavernini, oltre a Enrico Camanni, scrittore, giornalista e storico della montagna, e Antonio Massena, alpinista e critico cinematografico.

Cultura 11 Febbraio 2021 ore 14:38

Quarto incontro lunedì 15 febbraio, alle ore 20.45, con la “Sfinge Alpina online 2021” sulla piattaforma Zoom al link https://us02web.zoom.us/j/87205836127. Il webinar, organizzato dal Cai Sezione Valtellinese e dalla Fondazione “Luigi Bombardieri”, sarà dedicato a “Chiedilo a Keinwunder” (2014, 47 min.), gustoso documentario scritto e diretto da Carlo Cenini ed Enrico Tavernini, prodotto dall’Associazione “Compagnia delle Nuvole”.

“Chiedilo a Keinwunder”

Il filmato, che ha ottenuto un ampio successo di critica, vanta un palmarès di tutto rispetto: vincitore del premio del pubblico come migliore pellicola al 62mo Trento Film Festival (2014), sul primo gradino del podio al “Sestriere Film Festival” così come al “Terre Alte Film Festival Milano” nel medesimo anno, è risultato pure miglior film di alpinismo e arrampicata al “Rio Mountain Festival” (2014) di Rio de Janeiro.

Con ironia, nella pellicola vengono ricostruite le vicende e le imprese di Hermann Keinwunder, fortissimo scalatore sud-tirolese vissuto tra gli anni Quaranta e Cinquanta del XX secolo, e di cui a un certo punto si sono perse le tracce.

La narrazione si avvale di un linguaggio innovativo come pure di un ricco corredo fotografico e di immagini girate in super 8, alcune reali e altre ricostruite. Grazie a un succedersi di testimonianze a voce di noti alpinisti quali Manolo, Enrico Camanni e Fausto De Stefani, alternate a quelle di autorevoli specialisti fra cui Silvano Agosti, Giorgio Vallortigara e Vladimir Patansky, il film cerca di svelare allo spettatore la figura e certe peculiarità (a dir poco leggendarie) di Keinwunder.

All’appuntamento, saranno “presenti” i registi Cenini e Tavernini, oltre a Enrico Camanni, scrittore, giornalista e storico della montagna, e Antonio Massena, alpinista e critico cinematografico. Il coordinamento, come di consueto, è affidato ad Angelo Schena, presidente della Fondazione “L. Bombardieri” e del Centro di Cinematografia e Cineteca del Cai. (Mi.Ba.)

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli