Economia

Nessuna criticità per i docenti in Provincia di Sondrio

Il commento del Dirigente Scolastio, Fabio Molinari

Nessuna criticità per i docenti in Provincia di Sondrio
Economia 18 Ottobre 2018 ore 17:04

A poco più di un mese dal suono della prima campanella la situazione che riguarda la copertura dei posti da assegnare ai docenti a tempo indeterminato e determinato non presenta alcun problema. L’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio (UST), ancora prima dell’inizio delle lezioni, aveva provveduto ad ultimare tutte le operazioni di reclutamento degli insegnanti attingendo alle graduatorie provinciali (GAE).

Supplenze

Sul fronte delle supplenze, una volta esaurite le GAE da parte dell’Ufficio Scolastico, la normativa prevede che i singoli Istituti possono provvedere in autonomia fin da subito a finalizzare le assunzioni attingendo anche dalla graduatorie in vigore nell’anno scolastico precedente, in attesa della pubblicazione delle graduatorie relative all’anno scolastico in corso (2018/2019). Queste ultime, per quanto concerne la provincia di Sondrio, sono state definite già in data 26 settembre 2018 per quanto riguarda la Scuola dell’Infanzia, la Primaria e la Secondaria di Primo Grado, mentre le graduatorie relative alla Secondaria di Secondo Grado, sono state pubblicate il 2 ottobre 2018. Per quanto concerne l’assistenza agli alunni con disabilità l’Ufficio è riuscito a garantire la copertura di tutte le richieste pervenute con i docenti di sostegno.

Nessun problema

Pertanto, per gli oltre 23.700 fra alunni e studenti della provincia di Sondrio (3.011 iscritti alla Scuola dell’Infanzia, 7.968 alla Primaria, 4.967 alla Secondaria di Primo Grado e 7.821 alla Secondaria di secondo grado), non sussistono particolari disagi. “Le scuole di questa provincia non presentano particolari problemi sul fonte degli organici rispetto a situazioni di allarme che ho potuto cogliere da dichiarazioni rilasciate da parte di altri soggetti – precisa il dirigente dell’UST di Sondrio, Fabio Molinari –. Mi sento di rassicurare tutti gli utenti e le famiglie dei nostri ragazzi”.

Seguici sui nostri canali
Necrologie