Economia
aiuto concreto

Via libera al Patto Territoriale Valchiavenna, Sertori: "Sogno che diventà realtà"

Dalla Regione quai 20 milioni di euro per rinnovo impianti e sviluppo del comprensorio sciistico.

Via libera al Patto Territoriale Valchiavenna, Sertori: "Sogno che diventà realtà"
Economia Valchiavenna, 21 Novembre 2022 ore 14:54

Via libera dalla giunta lombarda all’adesione di Regione Lombardia alla proposta di “Patto territoriale per la promozione e lo sviluppo del sistema degli impianti e del territorio della Valchiavenna”

Patto territoriale

“Questa operazione, la più imponente fatta in Valchiavenna, - spiega Massimo Sertori, assessore a Enti locali, Montagna e Programmazione negoziata – ed è finalizzata alla realizzazione di due interventi infrastrutturali che rappresentano le esigenze e le priorità di intervento sostenibile per il territorio della Ski area Madesimo Campodolcino”.

“Gli interventi prevedono la sostituzione dell’impianto di arroccamento in Val di Lei con una nuova funivia funivor e la sostituzione della seggiovia Val di Lei – Groppera con una nuova telecabina. Strutture innovative e che garantiranno maggior sicurezza ai fruitori”.

Il Patto Territoriale prevede la partecipazione, oltre che di Regione Lombardia, della Comunità Montana della Valchiavenna (soggetto capofila) e dei Comuni di Campodolcino, Madesimo e Piuro. Gli interventi per la realizzazione del Patto Territoriale ammontano a 40.000.000 euro, di questi 19.600.000 euro verranno finanziati da Regione Lombardia.

“Questo Patto, senza dubbio, determinerà ricadute positive sul territorio in termini di occupazione e di sviluppo economico e sociale del comprensorio”.

“Continua l’impegno di sostenere economicamente gli interventi a favore dei territori interessati dalla presenza di comprensori sciistici, perseguendo gli obiettivi di promozione, sviluppo e di contrasto allo spopolamento delle aree montane”, conclude Sertori.

Seguici sui nostri canali
Necrologie