Sport
discesa

Coppa Europa a Santa Caterina: ora si fa sul serio

In Valfurva due giornate di prove dopo la nevicata, pista perfetta!

Coppa Europa a Santa Caterina: ora si fa sul serio
Sport 10 Dicembre 2021 ore 18:35

Dopo due giornate di prove, a Santa Caterina Valfurva domani la Coppa Europa di discesa libera entra nel vivo. La neve caduta, se da un lato ha regalato a Santa Caterina un ulteriore imbiancamento, sulla pista ‘Deborah Compagnoni’ ha invece comportato solo un lavoro in più per gli organizzatori.

Pista perfetta

Nella prima giornata, ieri, in effetti si è dovuta togliere una coltre di neve fresca di 50 cm, poi gran lavoro con i ‘gatti’ della società impianti di Santa Caterina e con una trentina di uomini coordinati dal direttore di gara Maurilio Alessi. Sui mezzi a dirigere i lavori e a dare indicazioni utilissime c’era l’immancabile Tino Pietrogiovanna. Le prove sono partite leggermente in ritardo, ma la pista è risultata poi agevole e veloce. Oggi situazione migliorata e da domani, col freddo annunciato, la ‘Deborah Compagnoni’ sarà davvero nelle condizioni ottimali.

Prove

Oggi miglior tempo dello sloveno Nejc Naralocnik (1’2”41) con tre austriaci in coda, Krenn, Koeck e Babinski.

Miglior azzurro il genovese dei Carabinieri che vive però a Verres (AO) Federico Paini, 11° tempo (1’3”6). Bene anche Nicolò Molteni (16°) e Matteo Franzoso (17°), atteso quest’ultimo soprattutto nel SuperG di lunedì, dopo la vittoria a Zinal. Soddisfatto Paini:

“Ovviamente sono contento, ma sappiamo tutti che una prova non vuol dire nulla. Mi sto trovando molto bene. La pista è stata sistemata davvero al meglio, molto meglio di ieri ovviamente”.

Nella prima giornata di test è stato il tedesco Luis Vogt a fare meglio di tutti davanti allo spagnolo Etxezarreta ed al francese Fresquet. Interessante quinto tempo per Guglielmo Bosca, con Molteni 14° e Paini 18°. Nei primi 30 anche Maximilian Ranzi (26°) e Federico Simoni (29°).

Domani gare alle ore 11, è la prima prova di Coppa Europa di discesa della stagione, si assegnerà insomma il pettorale di leader che sarà indossato domenica.

Necrologie