Sport
Morbegno

Presentato il Trofeo Vanoni 2021

Il grande evento si avvicina.

Presentato il Trofeo Vanoni 2021
Sport 14 Ottobre 2021 ore 06:51

Vista su Morbegno by night e la suggestiva cornice del Tempietto Votivo sono stati gli ingredienti principali dell’apprezzata conferenza stampa di presentazione del 64° Trofeo Vanoni, del 38° Vanoni femminile e del 44° Minivanoni organizzata mercoledì 13 ottobre dal GS CSI Morbegno, con il prezioso supporto dell’ANA Morbegno.

“Una serata speciale per una gara speciale – il commento del vicepresidente del GS CSI Morbegno Cristina Speziale – tra tanti amici, atleti e autorità che hanno il Trofeo Vanoni nel cuore”.

Antonio Rossi

Ospite speciale, collegato in videoconferenza, il sottosegretario di Regione Lombardia Antonio Rossi, stuzzicato dalla collega Simona Pedrazzi “non sai cosa ti perdi, davanti a me le montagne sono stupende”.

E Rossi ha replicato:

”Voi promuovete lo sport e il territorio, tenete puliti i sentieri, avete sempre organizzato bene e anche il paesaggio merita. Spero di venire in futuro a provare il percorso”.

Storia di Morbegno

“Tutti conoscono il Trofeo Vanoni – ha esordito il Sindaco di Morbegno Alberto Gavazzi – e tutti conoscono il Tempietto, che è sfiorato dal passaggio della gara. Il Trofeo Vanoni è parte della storia di Morbegno, così come il Tempietto che è espressione di relazione tra città e montagna”.

Grazie

“Grazie a tutti i gruppi e i volontari che sono sempre presenti e ogni anno rispondono con entusiasmo alla nostra chiamata in occasione del Trofeo Vanoni” le parole del presidente del GS CSI Morbegno Giovanni Ruffoni. “Fa piacere sapere che la location della conferenza stampa è stata scelta dai giovani, il Tempietto ricorda la nostra storia – gli ha fatto eco il consigliere Regione Lombardia Simona Pedrazzi – vuol dire che avete trasmesso bene i vostri valori, vi ha unito la vostra passione e competenza. Il sostegno di Regione Lombardia è il nostro ringraziamento”.

Al cuore

“Ricordare è riportare al cuore. Vuol dire che tutto quello che c’è stato fino a oggi nelle edizioni precedenti del Trofeo Vanoni vengono riportate al cuore e fanno la storia di questa manifestazione e di questa città – ha dichiarato Andrea Ruggeri in rappresentanza della Provincia di Sondrio – Morbegno ha sempre abbracciato il Trofeo Vanoni e il Trofeo Vanoni ha sempre abbracciato la città con il suo percorso”.

Scultura

Due i momenti clou della serata: in primis la presentazione del nuovo Trofeo Vanoni – dono del Comune di Morbegno – un’opera lignea realizzata dallo scultore Ivan Fabani:

”Rappresenta la squadra, tutte le squadre, l’unione fra gli atleti, i tre staffettisti che corrono il Trofeo Vanoni”. Poi la premiazione degli atleti più presenti: quest’anno è stata la volta di Alessandra Schiantarelli che ha corso il Vanoni femminile 15 volte (dal 2005 al 2020) e Daniele Ciapponi che ha corso la staffetta ben 40 volte (dal 1976 al 2020 con solo 5 assenze).

Evento

Per quanto riguarda la gara vera e propria, percorso e programma sono gli stessi: “come tradizione vuole”, mentre le novità 2021 riguardano la promozione dell’evento:

“grazie ai video realizzati dai nostri giovani Emanuele, Francesco, Federico e Raoul che saranno prossimamente online su Facebook e Instragram, oltre a questa conferenza stampa che è in diretta sui social – ha spiegato il segretario dei diavoli rossi Matteo Franzi – poi tornerà lo street food in piazza S. Antonio il 24 ottobre e per gli atleti è stato predisposto un vademecum secondo il protocollo FIDAL che prevede controllo obbligatorio del Green Pass, dell’autocertificazione e della temperatura corporea prima di entrare in zona partenza”.

Accorgimenti necessari perché tutto si svolga nella massima sicurezza; come l’anno scorso partenza in griglia e mascherina per i primi 500 metri.

Nazioni

Sguardo ora a chi sarà protagonista a Morbegno la quarta domenica di ottobre per la grande classica di fine stagione, con la sintesi di Annalisa Perlini:

”Torna la Polonia e ci saranno Francia, Slovenia, Inghilterra, Scozia, Irlanda, Galles oltre alle top italiane come SA Valchiese e La Recastello Radici Group. Le iscrizioni si ricevono fino alle ore 12.00 del 21 ottobre”.

Incontro

Da non dimenticare l’incontro organizzato con il CONI Lombardia su “Alimentazione, sport e stili di vita corretti” per le scuole secondarie di primo grado di Morbegno.

“Venerdì 22 ottobre la dott.ssa Selvetti parlerà ai ragazzi di come recuperare dopo la sedentarietà imposta dal Covid – spiega Pierandrea Speziale Coordinatore Tecnico Provinciale CONI Point Sondrio - iniziando dall’ABC dell’alimentazione. Questo seminario è un segnale di ripartenza a 360°”.

Dopo i saluti finali dell’assessore allo sport e vicepresidente della Comunità Montana Valtellina di Morbegno Franco Marchini, un buon vin brulè preparato dagli Alpini di Morbegno, proprio lì dove la via Priula si inerpica e fra 10 giorni vedrà sfilare tanti atleti amanti della corsa in montagna.

Necrologie