Attualità
Villa di Tirano

L’uomo molesto fa ancora paura a Villa

Non è finita la telenovela che vede protagonista questo sconosciuto che vaga per il paese, minaccia, aggredisce verbalmente.

L’uomo molesto fa ancora paura a Villa
Attualità Tiranese, 14 Dicembre 2022 ore 06:00

L’uomo molesto fa ancora paura. Qualche settimana fa avevamo lanciato l’allarme di questo signore, forse disturbato o disagiato, che si aggirava per gli esercizi di Villa di Tirano ordinando senza pagare, oppure minacciava baristi e camerieri, o in altri casi ancora rubava generi di ogni necessità nei negozi e nei centri commerciali. Un nullafacente di origini romane che a quanto pare ha comunque la residenza a Villa e contro il quale le forze dell’ordine, che hanno raccolto decine e decine di denunce, non possono fare granché.

Ansia

Nel frattempo però la gente di Villa continua ad essere intimorita, soprattutto le mamme con bambini piccoli. Poche hanno voglia di lasciare andare i loro figli a scuola o al parco da soli. Insomma, in paese si è creata una assurda situazione di tensione a causa di un singolo soggetto, per di più neanche particolarmente spaventoso... E a chi suggerisce i vecchi metodi di risoluzione del problema - ci si può facilmente immaginare quali - la saggia risposta dei villaschi è che i tempi sono cambiati. Non è più come una volta. Dare una sonora lezione - di santa ragione, si direbbe - all’uomo molesto potrebbe alla fine costare caro a chi compie l’azione e non a questo signore del mistero che è arrivato dal nulla a spaventare la gente di un paese relativamente tranquillo.

Cosa fare

Quindi cosa fare? Le chiamate ai Carabinieri si moltiplicano, ma loro più che intervenire e invitarlo ad andarsene a casa, a meno che non compia gesta platealmente illegali, non possono fare. Nel frattempo si limitano a raccogliere denunce e lamentele, soprattutto dai gestori dei locali pubblici. Anche il Comune di Villa ha le mani legate, solo un procedimento a più alto livello potrebbe consegnare a questo signore l’agognato foglio di via.

Natale

Nel frattempo Villa si appresta a vivere un Natale con l’ospite indesiderato, e chissà che le sbronze che solitamente accompagnano questo periodo dell’anno non portino qualche solerte ex contrabbandiere a compiere la bravata contro il soggetto, che alla fine però l’avrebbe anche vinta, anzi forse è proprio quello che cerca.
Insomma, un labirinto dal quale si fatica ad uscire, ma è certo che una situazione di questo genere non potrà continuare per molto. L’uomo è arrivato al punto di puntare un cacciavite al collo di un barista, quindi la tensione sta salendo giorno dopo giorno. Speriamo che il tutto non sfoci in una tragedia di Natale del tutto evitabile, dato che tutti sanno tutto e pure immaginano come potrebbe finire.

Seguici sui nostri canali
Necrologie