a servizio della comunità

2559 interventi per i Vigili del Fuoco in Provincia di Sondrio

Il report dell'anno trascorso diffuso in occasione della festività di Santa Barbara.

2559 interventi per i Vigili del Fuoco in Provincia di Sondrio
Cronaca 04 Dicembre 2020 ore 09:44

Oggi, 4 dicembre 2020, riccore la festività di Santa Barbara, Patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. A Sondrio, tradizionalmente il momento veniva festeggiato nella sede del comando provinciale insieme ad autorità, rappresentanti delle istituzioni, enti ed associazioni del territorio, singoli cittadini e famiglie, scolaresche. Quest’anno purtroppo la situazione di emergenza sanitaria non ha permesso di riproporre la tradizionale cerimonia, a suffragio della Santa patrona, sarà celebrata una messa presso la chiesa Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio di Sondrio, alle ore 10, officiata da S.E. Monsignor Oscar Cantoni.

LEGGI QUI IL REPORT COMPLETO

2559 interventi

Secondo il report fornito dal Comandante dei Vigili del Fuoco, Amedeo Pappalardo, da dicembre 2019 al 30 novembre 2020 sono stati effettuati 2559 interventi, in riduzione rispetto all’anno precedente, riconducibile in parte alle chiusure dettate dalla pandemia Covid-19.

Incendio camino/canna fumaria

In diminuzione, anche se di poco, gli interventi legati all’incendio di camini e canne fumarie, fuliggine, parti strutturali in legno e coperture. Tuttavia essi rappresentano ancora una percentuale importante delle occasioni d’incendio, riscontrabili soprattutto nei mesi di accensione degli impianti ed apparecchi di riscaldamento. Le cause sono generalmente attribuibili ad installazioni/conduzioni non conformi alla regola dell’arte.

Incidenti stradali

Permangono gli interventi per incidente Stradale; l’intervento dei VVF è richiesto in casi particolarmente gravi, con estrazione dell’infortunato, con incidenti multipli, in presenza di sostanze pericolose trasportate o nel caso di pericoli per la viabilità. Il grafico mostra la distribuzione mensile con un picco nel mese di febbraio-luglio-agosto, con diminuzioni consistenti in altri mesi.

Interventi salienti

Frana a Chiareggio

I Vigili del fuoco, in data 12 agosto 2020, a seguito di una frana sulla strada per Chiareggio sono intervenuti con personale del Comando di Sondrio, permanenti e volontari, nonchè con personale USAR (Urban Search And Rescue). A causa della frana, che ha travolto un autovettura, sono decedute 3 persone, mentre un bambino è stato tratto in salvo dai Vigili del Fuoco Volontari di Chiesa in Valmalenco. LEGGI QUI LA NOTIZIA

Ricerca persona sul fiume Adda

Il soccorso a persone si palesa nelle situazioni più diverse. Il Comando vigili del fuoco di Sondrio opera mettendo in campo tutte le risorse provinciali ed extra provinciali per il tramite della Direzione regionale dei vigili del fuoco. E’ il caso della ricerca sul fiume Adda della sedicenne scomparsa in acqua nel pomeriggio del 1 settembre 2020, le cui ricerce si sono protratte per giorni coordinandosi anche con altre forze dell’ordine ed enti. LEGGI QUI LA NOTIZIA

Rischi naturali

La maggior parte delle emergenze di protezione civile che hanno colpito la Provincia di Sondrio sono state determinate da fenomeni di dissesto idrogeologico. Le aree a maggior rischio sono concentrate nelle zone montane della provincia; da citare in particolare la frana del Ruinon nel comune di Valfurva e di Chiareggio in comune di Chiesa in Valmalenco. In tali situazioni il Comando è costantemente presente nei tavoli Istituzionali quale struttura operativa del Servizio nazionale della protezione civile.

Attività formative

Nel corso dell’anno 2020 è proseguita, seppur in misura ridotta per questioni legate al Covid-19, l’attività formativa attraverso l’organizzazione di specifici corsi professionali per il personale operativo, secondo la programmazione didattica che viene stilata annualmente.

Attività esercitative

Il personale VF del Comando provinciale di Sondrio è costantemente impegnato in attività di addestramento periodico per tutte le qualificazioni previste istituzionalmente, soprattutto per quanto concerne i Nuclei Specializzati del Comando, quali i nuclei NBCR (nucleare, biologico, chimico, radioattivo), SAF (speleo-alpino-fluviale), Cinofili, TLC (telecomunicazioni), OMT (operatori movimento terra), nonché per il mantenimento delle necessarie qualifiche richieste per l’espletamento dei servizi di soccorso, quali il TPSS (trattamento di primo soccorso sanitario), l’ATP (autoprotezione in ambiente acquatico), NIS (tecnici e puntellatori del nucleo interventi speciali) o per l’utilizzo di mezzi ed attrezzature speciali quali l’UCL (unità di comando locale), per il coordinamento di emergenze estese.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità