Valmalenco

Alt[r]o festival 2020: la montagna vissuta attraverso l’arte

Sabato 26 e domenica 27 settembre a Chiesa in Valmalenco anche le esibizioni sul filo con la disciplina della high-line

Alt[r]o festival 2020: la montagna vissuta attraverso l’arte
Sondrio, 12 Settembre 2020 ore 08:09

Cammini più o meno lenti, nella luce del sole o nell’oscurità della notte, l’emozione del bouldering, l’ebbrezza dell’high-line, mountain o e-bike per salire ancora più in alto, la scoperta in comune o autonoma: anche questo è Alt[r]o Festival, un percorso di sperimentazione per scoprire la montagna più vera. La seconda edizione dell’evento ideato e organizzato da Valmalenco Verticale torna alla fine di questa strana estate, sabato 26 e domenica 27 settembre, in un autunno ancora da decifrare, per aiutare a riappropriarsi degli spazi e, insieme, delle proprie vite, ripartendo dalla natura.

Eventi gratuiti

Tanti eventi, tutti gratuiti, con partecipazione libera ma limitata nei numeri dalle norme sulla sicurezza, che suggerisce agli interessati di iscriversi in anticipo, senza attendere gli ultimi giorni, rischiando di perderli. La traiettoria è Sondrio-Chiesa in Valmalenco, passando per Torre Santa Maria e Lanzada, fino all’Alta Valmalenco: una varietà di ambienti e di opportunità per una proposta sorprendente, unica nel suo genere in provincia di Sondrio.

Attraverso l’arte

Alla montagna vista e vissuta attraverso il teatro, la musica, la letteratura e la fotografia fa da contraltare un programma di iniziative in movimento: una scoperta che avviene passo dopo passo, guidata da accompagnatori in grado di mostrare anche quello che la montagna nasconde.

Con Andrea Mori

Come Andrea Mori, artista, narratore e camminatore visionario, in compagnia del quale si andrà per boschi e per montagne e si ritornerà a casa. Tre gli appuntamenti previsti: sabato alle 10 si partirà da Sondrio, in piazza Garibaldi, verso la Valmalenco per “Ritrovare il silenzio camminando con lentezza”, mentre alle 15.30, con “L’armonia della notte nel bosco”, la partenza è certa, a Chiesa, l’arrivo una sorpresa la domenica mattina. Nel pomeriggio, alle 14.30, un altro percorso a San Giuseppe e “Sarà il bosco a indicarci la strada”.

“Pensare come una montagna”

Michele Comi, geologo, guida alpina e maestro di sci, propone per domenica alle 9 un altro appuntamento in cammino, da San Giuseppe, “Pensare come una montagna”, per chi desidera migliorare le proprie capacità di percezione, aprendosi all’incerto e alla sorpresa.

LEGGI ANCHE: Altro Festival 2020: il cammino continua FOTO

“Boulder meeting”

Due giornate e due luoghi diversi per il “Boulder meeting”: sabato lungo la strada Cavallera e il Sentiero Rusca, domenica a Lanzada con una mappa dei blocchi da affrontare. Si arrampica su blocchi di gneiss e di serpentino, di ogni forma e dimensione, con prese, fessure e lame adatte a tutti i livelli.

Slackline

Camminare nell’aria, sospesi su una sottile fettuccia di nylon è per pochi, ad esempio per gli equilibristi dell’associazione Slackline di Bologna che offriranno esibizioni in modalità high-line a Chiesa, tra le località Albareda e Primolo.

Bike Bernina

Nella giornata di domenica, le guide di Bike Bernina proporranno un’escursione in mountain bike o e-bike verso l’ex rifugio Scerscen, lungo la “Karakorum Highway” della Valmalenco, con partenza e arrivo a Chiesa. I percorsi di Alt[r]o Festival sono anche digitali e possono essere scoperti in completa autonomia grazie al “Vademecum dell’errante” dell’edizione 2019 che aiuta l’esplorazione consapevole dell’ambiente attraverso oggetti da raccogliere, pensieri da annotare, ricordi da conservare e incontri.

Riflessioni con Nicola Noè

Al festival c’è spazio anche per la sostenibilità e il cambiamento climatico nelle riflessioni sollecitate e guidate da Nicola Noè, studioso di piante e ambiente, professore del Politecnico di Milano, e da Vinicio Stefanello, che ha collaborato con varie riviste, scritto e diretto film, nell’aula naturale presso i patriarchi arborei di Moizi, a Lanzada.

Alimentazione

Due appuntamenti nella giornata di domenica 27, alle 10.30 e alle 14.30. L’alimentazione è al centro degli incontri con Valeria Margherita Mosca, che si occupa di foraging, alimurgia e cucina, cioè della ricerca del cibo nella natura. Nello showcooking “Cucinare con le erbe selvatiche”, sabato 26 alle ore 18.30, a Chiesa in Valmalenco, nella piazzetta di via Roma, stupirà con sapori inusuali, mentre nel laboratorio di foraging di domenica, con partenza da Chiesa alle 10.30 e alle 14.30, accompagnerà i partecipanti nella ricerca di nuovi alimenti sorprendenti gratuiti e a impatto zero.

Informazioni

Alt[r]o Festival è un concentrato di suggestioni e di proposte fuori dall’ordinario: qualcosa di diverso per scoprire nella montagna quello che gli occhi non vedono, con l’aiuto di guide speciali, narratori e camminatori insieme, attraverso nuove esperienze. Tutte le informazioni e i riferimenti per le iscrizioni si trovano sul sito internet www.altrofestivalvalmalenco.it, gli aggiornamenti sulle pagine Facebook e Instagram.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia